Banca d'Italia: agenti immobiliari ottimisti sulle compravendite

 

Secondo il sondaggio congiunturale sul mercato delle abitazioni, diffuso dalla Banca d'Italia, le aspettative degli agenti immobiliari tornano ad essere positive, abbandonando il pessimismo che ha caratterizzato gli ultimi anni di lavoro. Il sondaggio, eseguito su i responsabili di oltre mille agenzie immobiliari da Settembre 2015 a Novembre 2015, ha evidenziato un netto miglioramento della loro attività, registrando un aumento degli incarichi a vendere ed un rallentamento del calo dei prezzi. Si riduce, passando dal 56,4 al 51,5%, la percentuale di operatori che segnalano una diminuzione congiunturale dei prezzi di vendita delle abitazioni. Mentre sale la quota di chi riscontra una sostanziale stabilità dei valori immobiliari (da 42,7% a 47,3%). Altro dato interessante, emerso dal sondaggio Bankitalia, è la diminuita percentuale della richiesta di mutui ipotecari per l'acquisto di abitazioni.