Sei ad un passo
dalla tua nuova casa

Prova la ricerca su mappa

Disegna l'area dove stai cercando casa.

I nostri immobili più visitati

Aggiorniamo tutti i giorni la lista delle nostre offerte più interessanti


LE NOVITA' PER LA CASA NELLA LEGGE DI STABILITA'

La camera ha approvato la 'legge di stabilita' 2015', il via libero definitivo del Senato è atteso per il 23 Dicembre 2015 ! Analizziamo quali sono le novità che interessano direttamente la casa:

  • Esenzione delle tasse sulla prima casa e sui terreni agricoli (Tasi – Imu)

  • L'abitazione assegnata al coniuge separato, viene considerata abitazione principale

  • Per le case date in comodato gratuito dai genitori ai figli sconto del 50%

  • Possibile acquisto della prima casa in leasing

  • Per i contribuenti, anche per tutto il 2016, sconto del 50% per le spese

    di ristrutturazione, e del 65% per gli interventi sul risparmio energetico

  • Prolungamento del 'bonus mobili' per il 2016, detrazione fiscale del 50%

    sull' acquisto di arredi collegato ad una ristrutturazione edilizia

  • Estensione del 'bonus mobili' alle coppie under 35 che acquistano la prima casa

    (tetto spesa 16.000 euro)

 

 

TENDENZA DEL MERCATO IMMOBILIARE NEL TERZO TRIMESTRE 2015

Le conclusioni a cui perviene “l'Osservatorio sul Mercato Immobiliare“, Novembre 2015 curato da Numisma, sono prudenzialmente ottimistiche.

Il mercato immobiliare italiano si è lasciato alle spalle la pesante crisi degli ultimi sette anni, ma la risalita è prevista ancora lenta e non priva di ostacoli.

Incombono ancora i retaggi del passato ed il loro smaltimento potrebbe generare contraccolpi negativi, rallentando quella crescita prevista dall' analisi dei segnali di miglioramento che si erano delineati a partire dalla seconda metà del 2014.

Nomisma stima infatti che per ottenere un recupero dei livelli del PIL procapite ante – crisi si dovrà attendere il 2026, a fronte di una crescita annua del 1,5 %.

Le incognite e rischi maggiori paventati, sono in parte anche legati al peso dei crediti deteriorati che gli istituti di credito hanno accumulato negli ultimi anni, e che necessitano

di piani di intervento straordinari di durata pluriennale.

L'immissione sul mercato immobiliare di notevoli quantità di immobili, che erano a garanzia di crediti svalutati, potrebbero portare ad una accentuarsi della pressione ribassista dei prezzi, posticipando quella ripresa ancora debole e non consolidata.

 

LEGGE DI STABILITA': STRETTA SUGLI AFFITTI IN NERO

La commissione Bilancio al Senato ha apportato una modifica importante alla LEGGE DI STABILITA' 2016.

La commissione ha introdotto una norma destinata a favorire l'emersione degli affitti in nero.  E' nulla ogni pattuizione volta a determinare un importo di canone superiore a quello risultante dal contratto scritto e registrato“, si legge nel testo in cui si precisa che nei casi di nullità “il conduttore, con azione proponibile nel termine di sei mesi dalla riconsegna dell'immobile locato, può chiedere la restituzione delle somme corrisposte in misura superiore al canone risultante dal contratto scritto e registrato“.

La misura non potrà sanare le situazioni pregresse. L'emendamento prevede anche la nullità di ogni accordo volto a derogare i limiti di durata del contratto previsti dalla legge sulle locazioni: quattro anni più quattro per i contratti standard e tre anni più due per i contratti stipulati sulla base di accordi locali.

 

BANCA D' ITALIA: AGENTI IMMOBILIARI OTTIMISTI SU COMPRAVENDITE

 

Secondo il sondaggio congiunturale sul mercato delle abitazioni, diffuso dalla Banca d'Italia, le aspettative degli agenti immobiliari tornano ad essere positive, abbandonando il pessimismo che ha caratterizzato gli ultimi anni di lavoro. Il sondaggio, eseguito su i responsabili di oltre mille agenzie immobiliari da Settembre 2015 a Novembre 2015, ha evidenziato un netto miglioramento della loro attività, registrando un aumento degli incarichi a vendere ed un rallentamento del calo dei prezzi. Si riduce, passando dal 56,4 al 51,5%, la percentuale di operatori che segnalano una diminuzione congiunturale dei prezzi di vendita delle abitazioni. Mentre sale la quota di chi riscontra una sostanziale stabilità dei valori immobiliari (da 42,7% a 47,3%). Altro dato interessante, emerso dal sondaggio Bankitalia, è la diminuita percentuale della richiesta di mutui ipotecari per l'acquisto di abitazioni.

 

MUTUI IN CRESCITA NEI PRIMI NOVE MESI DEL 2015

Le nuove erogazioni di mutui per l' acquisto di immobili, hanno registrato un incremento annuo del +86,1% rispetto al medesimo arco temporale dello scorso anno.

Nel periodo gennaio – Settembre 2015 l'ammontare delle erogazione di nuovi mutui è stata pari a 28,920 miliardi di euro rispetto ai 15,543 miliardi dello stesso periodo del 2014, con un incremento su base annua dell' 86,1 %!

L' ammontare delle nuove erogazioni di mutui nel 2015 è anche superiore sia al dato dello stesso periodo 2013, quando si attestarono sui 12.089 miliardi di euro, sia al valore dei primi otto mesi del 2012 (13.924 miliardi di euro).

Inoltre, le erogazioni dei primi nove mesi del 2015 stanno superando le erogazioni dell' intero 2014. I mutui a tasso variabile rappresentano il 48% delle erogazioni complessive, mentre, dall' inizio del secondo semestre 2015 si sta registrando un forte incremento del tasso fisso.

 

Il Sole 24 ore